La terra di Capitanata è l’Alto Tavoliere delle Puglie, in questo territorio crescono e si sviluppano i vitigni principali che danno vita ai prodotti delle Cantine 7 Campanili. Un territorio calcareo-argilloso, con una buona presenza di limo e sabbia che insieme all’esposizione al sole e al clima arido rende possibile la coltivazione della vite che, in queste circostanze, ha una resa poco elevata ma di grande livello qualitativo. Protetto dal Gargano, da una parte, e dalla Majella dall’altro, questo territorio non è soggetto a gelate o ad eccessivi sbalzi di temperatura essendo al tempo stesso molto ventilato. Queste caratteristiche evitano lo sviluppo di muffe ed altre malattie che potrebbero alterare il prodotto finale. Si tratta di un territorio situato fra gli 80 e i 100 metri sul livello del mare con una leggera pendenza che espone i terreni ad una insolazione giornaliera fra le più elevate d’Italia.
La composizione chimica del terreno fa sì che l’acqua piovana, anche se scarsa, viene trattenuta bene così le uve possono maturare lentamente, senza stress, e senza riduzioni del corredo aromatico e acido. Tutto questo permette di ottenere un ottimo prodotto già in vigna dove i grappoli vengono raccolti e selezionati a mano.
La coltivazione a “pergola pugliese” con una densità di 3500 ceppi per ettaro consente al frutto di estrarre dal terreno tutto ciò che gli serve per avere un rapporto tra acido malico e acido tartarico tale da poter ricavare una buona spumantizzazione.