Tra tutti i vitigni a bacca rossa del mondo è il più nobile ed elegante. Il Pinot Nero viene coltivato principalmente nella Borgogna ed è alla base dei vini più prestigiosi della zona. Anche nella zona di Reims (che si trova nella regione della Champagne) è presente ed entra nella cuveè dei migliori champagne che ivi si producono. In Italia e in particolare a San Severo, questo vitigno è stato inserito per produrre degli spumanti particolarmente fini ed eleganti. L’oltrepò pavese è uno dei territori in cui questo vitigno si esprime con grandi qualità, ma a San Severo, seguendo particolari attenzioni in vigna, riesce ad avere, oltre alla finezza, una forza alcolica più elevata che, insieme all’acidità dovuta alle particolari condizioni in cui cresce e si sviluppa. Dalla vinificazione in bianco si ottiene un vino neutro che risulta però la migliore base per la produzione dello spumante a cui conferisce un profumo caratteristico di frutti rossi (ribes, mora e lamponi), corpo e complessità oltre che una notevole longevità. Il grappolo si presenta di modeste dimensioni con la caratteristica di avere gli acini fitti, appressati come le squame di una pigna dalla quale prende il nome.